{TaxySun}

Sono mesi che mi guardo attorno, finalmente decisa a comprare una biciletta. Avevo preso l’abitudine di consultare giornalmente un sito di annunci online alla ricerca di qualche buon affare. La attendevo manifestarsi ad ogni caricamento della pagina.  Avrebbe dovuto possedere i seguenti requisiti: usata come nuova, che mi colpisse in design ed inserita in un giusto rapporto qualita’/prezzo ( chiedevo forsetroppo?). Ma il tempo passava e Lei non appariva, cosi’ ho deciso che l’avrei comprata nuova. Le alternative parevano essere due: andare da un rivenditore di biciclette e pagarla $600-$800 o andare da Target e comprarla a $180. Ovviamente non ho dovuto rifletterci molto: Target tutta la vita. Vado nel negozio e la vedo: gialla! Bella come il sole. Cestino, porta pacchi, campanello, 6 marce….tutto meraviglioso… peccato che te la vendessero da assemblare. Comunque ormai avevo deciso che sarebbe dovuta essere lei e cascasse il mondo me la sarei portata a casa. Quindi okey spendiamo questi 180dollari piu’ 3 giorni della mia esistenza e tutte le mie energie mentali per assemblare la bici nuova. Ne varra’ la pena.

 

Massi’, leviamo pure gli adesivi con su scritto Cyclope ( che nome orribile per una marca) sostituiamoli con adesivi piu’ adatti – perche’ e’ una cosa fondamentale che tu mia cara sia anche bella-. Scelgo 3 cactus e qualche altro arzigogolo qua e la’ giusto per personalizzarla un po’. Okey sono soddisfatta, ora non mi resta che trovarle un nome: gialla come…come…..come un taxi! La chiamo Taxy…. TaxySun. Andata. img-20180319-wa0001-012046555633.jpeg

Compro anche un caschetto ( perche’ qui e’ obbligatorio). Mi sento un po’ una mongoloide ma..in teoria dovrebbero indossarlo tutti. Mio padre mi guarda e per farmi coraggio mi dice: ” con quel coso in testa sembri un po’ ritardata”. Grazie Papy, ora mi sento meglio. Dopo tanta attesa e tutte queste tribolazioni finalmente poi sono pronta per il mio primo giorno di lavoro… in bici! Ciao ciao Autobus. Per me inizia una nuova vita! Comoda, economica, fit, ecologica e…giallo sole. Indosso il mio caschetto da ritardata e monto in sella a TaxySun. Sento gia’ che siamo un duo invincibile. Prode cavaliere da strada e fido giallo destriero. Passo tra la gente e mi rendo conto che con il mio mezzo color canarino attiro l’attenzione dei passanti. Ma non hanno mai visto una bicicletta gialla? Un paio di ragazzi mi urlano ” ehi miss on the bikeee”, un signore mi incrocia e mi fa un sorriso a 23 denti ( alcuni gli mancavano ma apprezzo lo sforso), altri due signori mi urlano “ehila’ SunGirl”. Non so se sentirmi imbarazzata o cosa…opto per l’ ” o cosa”, brobabilmente io e la mia bicicletta emaniamo radiosa luce questa mattina. Massi’, che guardino! Oggi sorridero’ al mondo! Illuminero’ la mattinata di qualcuno sorridendogli perche’ oggi e’ una giornata meravigliosa ed io amo il giallo sole! Felice giorno a te! Felice giorno anche a te! Che poi non e’ troppo male indossare il caschetto. Mi sento una motociclista. COsi’…libera e felice, con il veno tra i capelli sorrido e sorrido…mentre veloce sfreccio sulla strada e faccio slalom tra macchine e passanti. Felice giorno a te, Felice giorno anche a te! Immagino di lasciarmi alle spalle una scia dorata, come un’aura felice che si appiccica ai passanti, come un piccolo dono d’energia positiva. Il sole tiepido del mattino che mi accarezza le guance ed io mi sento in pace come non mi succedeva da un bel po’…Felice giorno a te! Felic….

MA ( perche’ c’e’ sempre un ma…)

ma…. ad un tratto mi accorgo che la pedalata si fa lenta, che succede? Sono cosi’ fuori forma da non riuscire piu’ a resistere per 30 minuti di biciletta? Non capisco. Le falcate diventano sempre piu’ dure. Scalo la marcia per lenire la fatica. Eppure non mi pare di essere in salita..macheccazz… possibile che …? Ma no dai. Scendo tasto la ruota un po’ sgonfina ma e’ okey. Saro’ in salita e non me ne rendo conto, riproviamo. Le gambe sfozano e premono sui pedali mentre le ruote, come fossero incollate a terra non scorrono piu’ agili e scattanti. La ruota saltella. No, qualcosa non va. So gia’ quale e’ il problema ma non voglio crederci. Mi fermo…palpo la ruota e, come mi aspettavo, la trovo totalmente a terra. Intanto il sole si e’ alzato e mi batte sulla faccia. Le labbra mi si sono seccate. La bicicletta prima rapido mezzo diventa un peso da trascinarmi dietro. Le gambe mi si fanno pesanti e la strada davanti a me e’ lunghissima e lentissima. Ad ogni passo sento il mio idillio svanire e il mio sorriso tramutarsi in un arcigno broncio. Incrocio i passanti che mi fissano, domandandosi perche’ vado a piedi ed io ricambio ringhiando. E con questo caschetto calcato in testa schifoso giorno a te! Schifoso giorno anche a te! No, nn me lo levo per punizione. Lo tengo in testa lo stesso solo perche’ mi va. Anche se fa caldo e mi sta sudando la fronte sotto la frangia che mi si arriccia. Massi’ guardatemi, mentre percorro la via della vergogna, con il mio caschetto da ritardata. Schifoso giorno a te! E la mia scia oro e’ diventata nera mentre io sono ancora a meta’ strada, non posso prendere l’autobus con la bici e non posso lasciarla in mezzo alla strada.  Schifo giorno a te. Cosa tiguardi? Cosi’, sotto gli ormai 34 gradi di quel sole gia’ battente, in ritardo, vestita di nero, con la borsa del pc che mi affonda nella spalla, sindonata, trascino la mia croce: TaxySun su per la strada. In salita. Schifoso giorno a te. E anche a te. Ho pure dimenticato di mettere il deodorante.

TaxySun, ti dico gia’ che non e’ stato un buon inizio. Shifoso giorno a noi TaxySun.

 

Annunci

46 pensieri su “{TaxySun}

  1. La bici é il mezzo di locomozione più generoso e gratificante che esista solo richiede esperienza. Sempre con se pompa e camera d’ aria di ricambio! Se ti avessi incrociata ti avrei certamente aiutata. Sono curioso di sapere come hai fatto a montarla. Io ne ho costruita una speciale di cui presto parlerò. Se hai bisogno sono a disposizione.

    Mi piace

    • Grazie mille Joseph, ho appena comprato due camere d’aria, voglio provare a cambiarle io ho visto che ci sono tanti tutorial su youtube. Quando l’ho comprata non era proprio a pezzi ho avuto bisogno solo un cacciavite a punta phillips e di una chiave inglese ( e del manuale di istruzioni). Dovevo montare solo la ruota davanti, il sellino, il cestino, il portapacchi e il manubrio.Non e’ stata semplice la parte della ruota perche’ capire come darle la giusta convergenza per non farla andare storta e’ stata un’impresa…!! Sono curiosa di legger eil tuo post! *_*

      Piace a 1 persona

    • ho bucato ( e non una ruota..ma tutte e due!) Ho trovato le ruote ricoperte di spine ( eppure non sono passata nell’erba) Evidentemente devo essere passata sotto qualche pianta malefica che mi ha distrutto le ruote, entrambe! Come prima uscita direi: benfatto!

      Mi piace

      • Azz…tutte e due direi che è sfiga al quadrato! Mi però mi chiedo che specie di piante abbiano spine così malefiche dure e acuminate da arrivare a tanto!🙄
        Quando ero ragazzo avevo una Mountain bike e ci sono passato ovunque ma non ho mai bucato…ok, lì i copertoni son più robusti però cavolo, prima uscita due ruote mi pare troppo!😬

        Mi piace

      • Ma guarda erano delle palline spinosissime ne ho trovate un sacco attaccate alle ruote.. credo proprio fossero quelle.. adesso mi domando dove cavol ofossero.. così da non passare più di là. (Ma tu non fai i conti con la mia sfiga!!)

        Mi piace

      • Accidenti a loro! Beh, direi che si, sarà bene individuarle sperando che non siano diffuse in più zone.Chissà se è accaduto ad altri ciclisti!🙄

        Mi piace

      • evidentemente le spine australiane sono piu’ aggressive ( o sono io che sono particolarmente sfigata…o ho preso una bicicletta con le gomme fatte di cartavelina…)

        Mi piace

  2. Ma e’ stupenda! Ma cos’è questa cosa che vendono le biciclette da montare, come l’Ikea? Finora avevo un’altra idea del montare una bicicletta! Perché non hai fatto le foto con l’avanzamento dei lavori, mannaggia! Insomma, alla fine (anzi all’inizio) hai forato? Ma ci sono molte salite a Perth? Se no potresti optare per ruote piene, senza camera d’aria. Mi sa però che costerebbero più della bicicletta.

    Mi piace

  3. O anche come le sorprese dell’ovetto Kinder! Si’ ho anche qualche immagine del “prima” ( Non riesco a capire come allegare le immagini ai commenti, ho visto alcuni che lo fanno …ma io non ci riesco proprio). Ebbene si’ ho forato ( entrambe le ruote!!!) sono passata da qualche parte ( non saprei dove…) e ho calpestato delle spine di qualche pianta che mi han fatto servizio completo. SI’ ci sono diverse salite interessanti ( infatti sono stata superfelice di aver scelto una bici con le marce altrimenti sarei arrivata piu’ morta di morta). Eeeh hai ragione per le ruote piene, mi sa che se vedo che inizio a bucare troppo spesso faro’ effettivamente cosi’ perche’ l’alternativa sarebbe quella di dover cambiare le camere d’aria una volt aogni due giorni!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...